Bioadesivi

dei rotoli bianchi di nastro biadesivo

NASTRI BIADESIVI 

Contrariamente a quanto avviene con i più diffusi e ordinari nastri monoadesivi, il cui utilizzo è quanto di più generalista si possa trovare nell'ambito dei prodotti trattati presso Essegie, i nastri biadesivi (ovvero quelli che presentano entrambi i lati in possesso di proprietà adesive) si prestano a una serie di utilizzi molto specifici, in ambiti e settori non meno particolari, o quantomeno circoscritti. 
Ciò, da un lato, equivale a una ovvia minor diffusione di tali prodotti; ma dall'altro significa un’attenzione, se possibile, ancora maggiore rivolta alla loro fabbricazione. 
Essendo infatti utilizzati in ambiti tecnici, in cui la precisione e l’affidabilità sono la base essenziale di ogni lavoro, i nastri biadesivi devono garantire degli standard qualitativi semplicemente inattaccabili, sotto ogni punto di vista.

Gli ambiti lavorativi in cui si fa maggiormente uso di nastri biadesivi sono l’edilizia, l’arredamento (e l'interior design in generale) e la standistica, vale a dire allestimenti provvisori che necessitano di applicazioni di complementi d’arredo e altro tanto stabili quanto facilmente rimovibili (da mani esperte del settore, si capisce).

Caratteristiche principali dei nastri biadesivi

Un buon nastro biadesivo deve essere costituito da materiali resistenti, anche se non di ingente spessore. 

Posto che i materiali possono variare a seconda della destinazione d’uso, infatti, molto spesso il nastro biadesivo non ha funzioni di natura puramente decorativa: al contrario, essendo destinato ad aderire su una superficie per lato, si trova perlopiù a fare da diaframma tra due superfici, risultando nascosto alla vista. Spesso è utilizzato con funzioni di sostegno: ad esempio un quadro o uno specchio fissati al muro senza l’utilizzo di chiodi, oppure elementi decorativi per la facciata di un edificio. Pertanto il materiale deve resistere a pesi ingenti e, almeno nel secondo caso sopra descritto, a sollecitazioni atmosferiche anche violente. 

Anche il tasso di viscosità deve essere molto alto: si pensi ad esempio alla stesura di pavimentazioni provvisorie speciali nell'allestimento di fiere o eventi, e alla necessità che queste, con l’usura derivante dal passaggio dei visitatori, non inizino a muoversi pericolosamente. Ne consegue che i nastri biadesivi hanno spesso caratteri di applicazioni semidefinitive, rimovibili solo da specialisti del settore e con l’ausilio di speciali solventi.
Share by: